ADL: “Mercato? Venderò tutti. Il calcio è fatto di ricattatori, nuoto nella merda”

de laurentiisDichiarazioni che faranno discutere quelle rilasciate da Aurelio De Laurentiis alla radio ufficiale, Kiss Kiss Napoli, che seguono quelle già pronunciate in occasione della visita del Cardinale Sepe, quando ha affermato che il campionato sarebbe falsato dalla Uefa, che tende a favorire le nazionali. Ai tifosi partenopei però interessa sicuramente la sua opinione circa il mercato ed in particolari le cessioni.

“Il mercato in uscita è tutta una risata. Nel cinema ci si confronta con gente con diecimila palle, nel mondo del calcio le palle si gonfiano ed ognuno ne inventa di tutti i colori. Sono dei ricattatori, ma ci ho fatto il callo e ci sto nuotando nella merda che sposto. Vorrei vedere fino a che punto di sfacciataggine vogliono arrivare”.

Al presidente De Laurentiis non piace neanche la piega che ha assunto la situazione che riguarda sia Allan che Koulibaly: “Ormai ho deciso, da ora in poi quando ci saranno offerte importante cederemo tutti anche se stanno con noi da un anno. Ho capito che in questo paese che non garantisce nulla a nessuno e in questa Europa che è un disfacimento totale, io dico che bisogna vivere alla giornata. Fui scorretto a non cedere Koulibaly quando mi offrirono 110 mln di sterline, così come Allan. Non l’ho venduto al PSG perché c’era un girone di ritorno da giocare. Mi chiamò il suo agente, ma gli dissi che aspettavo la proposta del club. Chiamai il presidente del PSG e gli chiesi di Allan, lui mi disse che avrebbe offerto 45 mln e non 60″.

Potrebbe anche interessarti