Castel di Sangro, ADL contro la Uefa: “Campionato falsato, si favoriscono le nazionali”

Foto dal profilo Twitter SSC Napoli

Castel di Sangro – De Laurentiis contro la Uefa. Il Cardinale Crescenzo Sepe, arrivato a Castel di Sangro per la consueta benedizione pre campionato, si è trasformato in giornalista e ha chiesto al Presidente del Napoli a che punto fosse il progetto.

De Laurentiis in modo soddisfatto ha parlato del progetto di Gattuso, ma poi ha scagliato una freccia contro la Uefa e la Lega, ree di aver falsato il campionato. Ecco le sue parole:

Con Gattuso siamo ad un ottimo punto, peccato che il Covid ci abbia messo lo zampino. Peccato che questa incertezza, anche politica, sta limitando le possibilità di crescita del nostro campionato. Siamo tutti sospesi in un immaginario collettivo di cui non si conosce il finale.

Così è molto difficile avvicinarsi ad un mercato ed un campionato che continua ad essere falsato, non per nostra volontà. Forse anche per nostra volontà, perché forse la Lega Serie A con le altre leghe dovrebbe dire ai signori del Governo, di tutti i governi europei, ed alla Uefa ‘Noi ci fermiamo’.

A noi non sta bene essere comandati da voi che non ci capite nulla, dovreste essere solo il nostro segretariato. State spremendo il calcio ed i tifosi senza fine, stabilendo calendari sbagliati e favorendo le nazionali‘.

Il tifoso ha a cuore la nazionale, ma in primis guarda al proprio campionato. Per quello il tifoso investe e va allo stadio. Non tifa per andare a giocare gli Europei. Uefa e Fifa dovrebbero fare un passo indietro

Potrebbe anche interessarti