MESSAGGIO POLITICO ELETTORALE

Maradona, Cruciani lo infanga e polemizza: “Era solo un cocainomane”

Diego Armando Maradona ci ha lasciato ed ha creato un vuoto incolmabile, oltre i tifosi che lo venerano e lo omaggiano però ci sono anche alcuni personaggi come Giuseppe Cruciani che sottolineano il suo stile di vita sregolato.

Il conduttore de La Zanzara ne ha combinata un’altra delle sue. In un momento molto difficile per i napoletani e tutti gli amanti del calcio ciò che è riuscito a dire di Maradona riguarda solo la sua vita privata. Cruciani non ha solo offeso ed infangato il Diez, ma ha mancato di rispetto a tutti coloro che in queste ore stanno piangendo la sua scomparsa.

Che Diego sia stato il Dio del calcio è un dato di fatto. Che Diego abbia portato avanti uno stile di vita ricco di eccessi ne è un altro. Questo però non è il momento di parlare della sua vita privata, questo è il momento di piangerlo ed onorarlo. Ha dato tanto alla nostra città e ne è diventato di conseguenza il simbolo del passato, del presente e del futuro.

Sulla stessa scia di Cruciani anche un altro personaggio di spicco del mondo sportivo ha commentato lo stile di vita di Maradona. Ieri sera Giampiero Mughini infatti lo ha pesantemente attaccato definendolo come un essere sfatto e frantumato.

Queste le parole di Cruciani al collega Parenzo durante la trasmissione radiofonica “La Zanzara”: “Fuori dalla trasmissione mi hai detto che era anche un cocainomane. Non era un esempio.”

Questa invece la risposta di David Parenzo: “Ho detto semplicemente che è stato un eroe nazionale. Ma che fosse un noto cocainomane non lo dico io. Non piangerei mai per un giocatore di pallone.

Si sbaglia di grosso però Parenzo quando dice “è stato“. Un eroe non muore. Non è solo il simbolo del passato ma anche del presente e del futuro. Il nome di Diego verrà osannato nel mondo del calcio per sempre.

Potrebbe anche interessarti