Dal circo alle commedie, ora Allegri è vicino al Napoli: come cambierebbe la squadra

AllegriMassimiliano Allegri al Napoli. La trattativa tra l’ex allenatore della Juventus e Aurelio De Laurentiis ha del clamoroso dopo un passato fatto di screzi e affermazioni tutt’altro che lusinghiere, eppure nel calcio – si sa – mai nulla deve essere dato per scontato. Lo dimostra proprio Maurizio Sarri sulla panchina bianconera. Secondo le indiscrezioni messe in circolo da Ciro Venerato della Rai, i partenopei ed il tecnico starebbero ragionando su un contratto da 4 milioni di euro a stagione.

Come cambierebbe il Napoli di Allegri

La rivoluzione che Massimiliano Allegri porterebbe al Napoli sarebbe certamente quella di saper essere un allenatore in grado di adeguarsi agli uomini a disposizione, oltre che al momento. Il tecnico è guidato principalmente da un criterio pratico orientato ad ottenere il massimo con il minimo sforzo, a costo di sacrificare il bel gioco e quelli che a tanti piace definire “fronzoli”. Il 4-3-3 potrebbe essere un modulo di partenza, o di base, soggetto poi a evolversi o addirittura a radicali cambiamenti.

Lo spettacolo è al circo

Proprio a proposito di spettacolo, i tifosi del Napoli ricorderanno le dichiarazioni di Allegri di quando la sua Juventus vinceva una partita sull’altra, mentre il Napoli di Maurizio Sarri incantava con un gioco spettacolare: “L’obiettivo finale è il risultato. Al risultato bisogna arrivarci in qualunque modo, all’interno di una partita ci sono tante partite. A me vien da sorridere quando sento dire “gioca bene, il calcio è spettacolo”. Va benissimo tutto, io sono contento di tutti quelli che fanno calcio spettacolo, ma lo spettacolo è al circo. Qui bisogna vincere le partite, i 3 punti.

Potrebbe anche interessarti