Lozano chiarisce: “Mie parole travisate. Napoli è casa mia, la difenderò a tutti i costi”

hirving lozano
Foto: profilo Instagram ufficiale di Hirving Lozano

Cerca di mettere fine alle polemiche Hirving Lozano, l’attaccante del Napoli di cui si è parlato molto ieri per un’intervista rilasciata Tv Azteca Esports. Ai media messicani aveva detto:

“Credo di far parte di in un club molto competitivo con compagni molto competitivi, ed in questo è cresciuto molto. La verità è che mi piacerebbe andare a giocare in un altro club più grande. Io mi considero un giocatore molto competitivo e con obiettivi chiari, la verità è che sento di essere a un buon livello e mi piacerebbe fare questo passo. Andiamo, però, passo dopo passo, ora devo migliorare il più possibile a livello personale e calcistico e spero che possa accadere questo”.

Lozano chiarisce su Instagram

Su Instagram questa mattina ha spiegato meglio cosa intendesse dire, sostenendo che le proprie dichiarazioni sono state estrapolate dal contesto volutamente per creare una polemica:

“A volte le mie parole possono essere prese dal contesto reale e qualcuno con un desiderio diverso da quello di dare l’interpretazione corretta, volenti o nolenti, le travisa. Non è mia intenzione chiarire o ritrattare qualcosa che non ho detto. Mi interessa di più che i fatti parlino da soli. Questi i fatti: io vivo a Napoli, i miei figli crescono, imparano e fanno amicizia a Napoli, gli amici di mia moglie sono napoletani, i miei vicini e amici sono napoletani, i momenti più belli della mia vita recente sono passati a Napoli. Lo devo ai tifosi della Napolitana e trovo nella loro fedeltà motivo sufficiente per lasciare anima, vita e cuore in campo ogni volta che indosso la maglia del Napoli. Oggi gioco per il Napoli e mentre lo faccio, che spero sarà per molto tempo, non lo farò semplicemente perché è una squadra di calcio, lo farò perché il Napoli è dove vivo e dove sono felice, è casa mia e la difenderò a tutti i costi“.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Ro Loz (@hirvinglozano)

Potrebbe anche interessarti