Mertens-Napoli, per ora è addio: nessun rinnovo con il belga che è svincolato e tutto tace sui social

mertens rinnovo napoliDue anni fa Mertens annunciò il suo rinnovo con il Napoli con un bellissimo video postato sui suoi profili social a metà giugno. Il giocatore belga, che è stato adottato dai napoletani che affettuosamente lo chiamano Ciro, spiegò nel filmato che il suo rapporto con la città era senza limiti. Una lunga storia d’amore destinata a durare per sempre. Ieri, 30 giugno, è scaduto il suo contratto e il rinnovo non è arrivato. Nessun tweet da parte della società azzurra con il giocatore che quindi si è svincolato a parametro zero ed è libero di andare altrove. Nella bio del giocatore non compare più la scritta Ssc Napoli e la società, a differenza di quanto fatto dal Torino con Belotti, non ha postato nessun commento o foto d’addio. Un silenzio che fa sperare i tifosi in un accordo in extremis tra le parti.

MERTENS ADDIO/RINNOVA COL NAPOLI

L’attaccante ha più volte dichiarato la sua intenzione di rimanere a Napoli. Un affetto che è stato rimarcato anche dalla scelta di chiamare suo figlio Ciro Romeo, come il suo soprannome partenopeo. Dopo un lungo tira e molla con il presidente De Laurentiis sulle cifre del rinnovo, è arrivato l’addio che i tifosi temevano con ansia. L’incontro, promesso dal numero uno del Napoli al termine del campionato, pare non ci sia stato e il belga è così volato via con la famiglia per le vacanze. Una corsa contro il tempo sperando in una chiamata che annunciasse il rinnovo, chiamata che fino ad ieri non c’è stata.

La prossima stagione Mertens, a meno di colpi di scena dell’ultima ora, non vestirà più la maglia azzurra. Arrivato nel 2013, ha conquistato tutti a suon di gol diventando anche nel corso delle stagioni una prima punta. Pesa purtroppo l’età, è un classe ’87, che ha spinto il patron del Napoli a non rinnovare il contratto alle cifre richieste dal belga (pare intorno ai 2 milioni).

L’ADDIO DI INSIGNE

Il reparto avanzato del Napoli sarà tutto da rifondare dopo la partenza di Lorenzo Insigne. Il capitano, arrivato a Toronto, ha dichiarato di aver scelto il Canada non per soldi ma per dare un futuro ai suoi figli e a sua moglie. Un futuro che non sarà a Napoli anche per Mertens, a meno di sorprese tipiche di De Laurentiis.


Potrebbe anche interessarti