Napoli, Higuain: “A dicembre non si vince nulla, bisogna solo lavorare…”

Gonzalo Higuain

Grande protagonista della vittoria esterna del Napoli in quel di Bergamo, come al solito, è stato Gonzalo Higuain. Per il Pipita, numeri impressionanti: 16esimo gol in campionato su 17 partite. Una media impressionante. Non è stato semplice per il Napoli avere la meglio di un’Atalanta ben organizzata, soprattutto nel primo tempo. La pensa così proprio il Pipita, come riportato dal sito ufficiale del Napoli: “Io sono contento dei tre punti, perché conquistarli su questo campo è difficilissimo per tutti. Sinora in questo campionato non ho mai visto qualcuno venire a Bergamo e non soffrire. Questo significa che abbiamo fatto una grande prestazione”. 

Se questo sia un Napoli da scudetto è presto per dirlo, ma è indubbio che con un Gonzalo Higuain così in forma, sognare è lecito: “Noi dobbiamo solo pensare a proseguire così. In questo momento la classifica significa poco, nessuno ha mai vinto nulla a dicembre, quindi per puntare in alto bisogna solo lavorare e crescere“. Conclude: “Oggi abbiamo dimostrato di saper combattere e di essere equilibrati anche quando siamo rimasti in dieci uomini. E’ l’aspetto più importate di questa vittoria”.

A parlare è stato anche Elsed Hisay, contento non solo per la vittoria, ma anche per la reazione ed il carattere mostrato dalla squadra, soprattutto dopo il momentaneo pareggio dell’Atalanta: “Oggi abbiamo dimostrato grande grinta e carattere. Non era facile venire qui a vincere soprattutto dopo che l’Atalanta ha pareggiato. Abbiamo cercato in ogni modo il successo su un campo difficilissimo”. Prosegue: “Non ci siamo espressi alla perfezione, anche per la forza dell’avversario, ma abbiamo cercato strade alternative per poter conquistare i tre punti. Non ci siamo mai arresi e neppure ci siamo fatti prendere dal timore quando siamo rimasti in dieci uomini. Siamo contentissimi perchè volevamo vincere per regalare ai nostri tifosi un felice Natale”. 

Sul futuro, invece: “Non ci interessa al momento la classifica, dobbiamo pensare a noi, a crescere e concentrarci sul nostro gioco. Personalmente mi sto trovando bene, sono soddisfatto della mia condizione e cerco sempre di dare il massimo per la squadra”.

 

 

Potrebbe anche interessarti