Leicester campione, Ranieri: “Il nostro sogno è nato in pizzeria”

Claudio Ranieri

Una favola moderna, una di quelle che non si riescono nemmeno ad immaginare, tanto da essere assurda ed impossibile. Ma se c’è una regola nel calcio, è che non ci sono regole. Il calcio non è logico, non è razionale. Il calcio è passione, gioia e dolore. Tutto questo è stato il Leicester di Claudio Ranieri. Una piccola squadra che, ad inizio stagione, puntava alla salvezza. Poi, i Foxes hanno sorpreso tutti, salendo in cima alla classifica della Premier League e laureandosi campioni d’Inghilterra.

Una favola, come detto, che ha appassionato milioni di tifosi, di qualsiasi paese e nazionalità, che hanno fatto il tifo per questa squadra, capace di realizzare qualcosa di impossibile: battere tutte le big inglesi. Ad inizio campionato, addirittura i bookmakers quotavano più probabile l’invasione degli alieni che la vittoria del titolo del Leicester!

Il protagonista indiscusso di questa impresa leggendaria non può che essere l’allenatore, Claudio Ranieri. Una carriera, la sua, troppo spesso etichettata come fallimentare. E spesso gli sono stati affibbiati nomignoli poco lusinghieri, come quello di “perdente”. Ranieri smentisce tutti, collezionando la vittoria più importante della sua vita.

Una vittoria che, spiega il tecnico, è nata addirittura in pizzeria: “Abbiamo iniziato bene la stagione. Vincevamo ma subivamo anche troppi gol. Così prima della gara col Crystal Palace, ho detto: Ragazzi se non subite gol vi offro una pizza. Vittoria per 1-0…Così li ho portati in pizzeria. Ma avevo una sorpresa per loro: Voi dovete sempre lavorare duramente per tutto. E lavorerete anche per la pizza. Ognuno farà la sua. Così siamo andati in cucina e abbiamo preparato le nostre pizze. Che posso dire? Adesso sono tante le gare senza subire gol. Dodici dopo quella pizza, non credo sia una coincidenza“.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più