La rapina a Behrami e la provocazione anti-Napoli di Selvaggia Lucarelli

Selvaggia Lucarelli

“Scopro per vie traverse che a causa del tweet: “Prima l’orologio e ora la macchina mi sono rotto il c….”, il giocatore del Napoli Valon Behrami sarebbe stato multato dalla società. Mi sfugge la lezione che gli si vuole dare. Illuminatemi, va”. Così scrive la nota blogger Selvaggia Lucarelli attraverso il suo profilo Facebook nel giorno 25 febbraio.

Questa sorta di domanda rivolta ai suoi seguaci genera ovviamente posizioni contrastanti, tra chi parla di qualcosa di assoluta normalità, perchè in tutte le città d’Italia accadono cose del genere e chi, invece, esplode nel solito becero razzismo nel quale rientra anche la società del Napoli che secondo molti avrebbe multato il calciatore, perchè avrebbe dovuto tenere un comportamento omertoso.

Facebook

Ma Selvaggia Lucarelli perchè, con tutte le rapine in Italia e ai calciatori che vengono coinvolti si preoccupa proprio di un calciatore del Napoli? Il suo post sembra essere rivolto proprio per fomentare una discriminazione, la solita, nei confronti della città. Una Napoli criminale, una cosa normale se vivi lì e storie del genere.

Si è dimenticata, forse, dei furti nelle ville del nord a calciatori di Inter e Juventus? Quello che forse la Lucarelli non capisce è che se fosse pur vera l’indiscrezione di una multa nei confronti di Behrami (notizia non confermata), la si dovrebbe incastrare in quelli che sono i regolamenti interni di uno spogliatoio dove in molti vengono sanzionati per un cattivo utilizzo dei social network.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più