Amarcord: Savoia-Turris, lo storico derby del 1964 con il tecnico jugoslavo

savoia-turris

Torniamo indietro di 51 anni. Siamo nella Prima Categoria. Turris e Savoia lottano a braccetto per la promozione in Serie D, ma alla fine di quell’anno i corallini arriveranno solo secondi, dietro proprio al Savoia. Al termine di quel campionato, il Savoia vincerà gli spareggi con Cavese (4-3, 0-0) e Caivanese (2-0, 2-0) raggiungendo la Serie D. Proprio da quell’anno assumerà la denominazione di “Associazione Polisportiva Savoia 1908”.

La partita spartiacque è stata il derby del girone di ritorno: Savoia-Turris. Derby giocatosi proprio il primo marzo del 1964. Un anniversario importante, per un derby sentitissimo da ambo le parti, e che rappresenta un pezzo di storia molto importante del calcio campano e non solo.

Sulla panchina del Savoia, si successero molti allenatori. Ad inizio stagione, sedeva Ercole Castaldo, succeduto poi da Petar Manola, che durerà dalla 5° alla 20° giornata del campionato. In quella partita, c’era proprio il mister jugoslavo.

La particolarità di Petar Manola, è stata la sua anima di ex corallino. Nella sua carriera infatti, l’ormai scomparso attaccante ed allenatore jugoslavo, ha giocato gli ultimi anni della sua carriera alla Turris, per poi iniziare la sua avventura da allenatore proprio con la società torrese. Addirittura, l’anno prima del derby, Manola era stato l’allenatore della Turris, nella stagione 1962-63.

La partita fu giocata al “Comunale” di Torre Annunziata, ovvero l’odierno “Alfredo Giraud”, stadio inaugurato nel 1962. Entrambe le squadre, come detto, erano in lotta per la Promozione in Serie D. L’incontro, venne deciso dal portiere del Savoia Piccolo, autore di uno sfortunato autogol. Fu una vittoria molto importante per i corallini, perché interrompeva una fantastica stiscia di 13 vittorie consecutive del Savoia. Nelle giornate successive, arrivò poi sulla panchina del Savoia l’immortale Bruno Pesaola, e la squadra costruì un gap di ben 8 punti con la Turris, volando poi verso la Promozione.

Questi, gli 11 corallini che giocarono questo famoso derby: Ventimiglia, Sammauro, Di Tota, Parente, Di Costanzo, Amante, De Rosa, Spaggiari, Di Giovannantonio, Santamaria, Donzetti. Allenatore, Aldo Querci, alla sua seconda avventura corallina dopo aver condotto la Turris nella stagione 1960-1961. Questi, invece, gli 11 giocatori scesi in campo per il Savoia: Piccolo, Caiazzo, Troia, Busiello, Altiero, Milano, Rovanti, Tortora, Biemmi, Palumbo, Rana. Allenatore, Petar Manola.

Un derby che ormai appartiene ad un calcio che non c’è più. Un calcio romantico, senza l’ingerenza delle televisioni e soprattutto senza violenza tra gli stadi. Un derby che oggi si ricorda con ancora più malinconia, perché è da ben 10 anni che Turris e Savoia non si incontrano, esattamente dalla stagione 2004/05. E chissà quanto tempo ancora dovrà passare prima di poter riassaporare la magia e lo spettacolo di questo storico derby.

Potrebbe anche interessarti