Il San Giorgio si aggiudica il derby con il Portici

San Giorgio

Il San Giorgio la spunta nel derby contro i vicini di casa del Portici. Gli ospiti non avevano più nulla da chiedere a questo campionato eppure la partita è stata a lungo in bilico con il Portici che ha recuperato per ben due volte lo svantaggio provando anche a vincere la partita.

I padroni di casa partono subito forte e dopo appena 40 secondi vanno già vicini al gol con Pascucci che prova a sorprendere il portiere con un tiro a volo che finisce a lato. L’attaccante è in giornata di grazia e lo dimostra al 5’ quando si inventa un gol dai trenta metri con un tiro sul secondo palo che scavalca il portiere e termina in fondo alla rete. Il Portici non vuole perdere, il San Giorgio ha un bisogno disperato dei tre punti e così cresce il nervosismo a scapito dello spettacolo e bisogna aspettare il 34’ quando l’arbitro fischia il rigore per gli ospiti dopo un atterramento in area da parte di Caccia: si incarica della battuta Foggia che con un cucchiaio beffa Cascella e riporta il risultato in parità. Il primo tempo si chiude con l’espulsione diretta di Velotti per un fallo intenzionale a centrocampo.

Nel secondo tempo il San Giorgio parte ancora una volta forte, galvanizzato anche dalla quasi immediata espulsione di Porcaro pochi secondo dopo il fischio d’inizio dell’arbitro. Prima Rigotti di testa a porta vuota non riesce a insaccare, poi Loasses trova un gran tiro a giro sul secondo palo, ma la risposta di Borriello è fenomenale e il pallone finisce in calcio d’angolo. Al 13’ padroni di casa ancora una volta in vantaggio con Viscovo che approfitta di uno svarione difensivo intercettando un retropassaggio pericoloso e con un tocco anticipa il portiere portando i suoi sul 2-1. Il Portici non ci sta e prova ancora una volta a reagire: al 20’ Oliviero entra in area di rigore grazie ad una bella combinazione con Ragosta e segna con un diagonale su cui nulla può Cascella. Ma il San Giorgio mette in campo il cuore e al 33’ Rigotti si trova sui piedi la palla del nuovo vantaggio, colpisce male e riesce in questo modo a spiazzare il portiere per il 3-2 finale. Al triplice fischio dell’arbitro può esplodere la gioia dei tifosi di casa per un risultato che sembrava non arrivare mai. Tuttavia il discorso salvezza è rimandato all’ultima giornata quando il San Giorgio dovrà andare a giocare a San Marco Trotti per vincere e sperare in qualche aiuto dagli altri campi.

San Giorgio 1926 – Portici 3-2

San Giorgio

Cascella, Romano, Scognamiglio. Borrelli, Caccia Velotti, Rigotti (44’st Di Tommaso), Loasses (13’st Aliyev), Del Grande (1’st Mosca), Pascucci, Viscovo. A disp: Martucci, Migliaccio, Pane, Olivazzi. All. Pascucci

Portici

Borriello, Aveta, Marigliano, Porcaro, Severino, Vitiello, Picardi (17’st Iengo), Olivieri, Foggia, Scielzo, Ragosta (32’st Donniacono). A disp: Celli, Aguilera, Avilia, Murolo. All. Tarantino

Reti: 5’ Pascucci (S), 35’ Foggia (P), 58’ Viscovo (S), 65’ Olivieri (P), 78’ Rigotti (S).

Arbitro: Andulajevic di Messina

Assistenti: Camillo e Passaro di Salerno

Note: Espulsi: Velotti al 45’, Porcaro al 46’. Ammoniti: Cascella, Caccia, Loasses, Pascucci, Mosca, Aveta, Porcaro, Picardi, Olivieri. Calci d’angolo 4-3 per il San Giorgio. Rec.: 3’pt – 4’st. Spettatori circa 450.

 

Potrebbe anche interessarti