Chi non paga la Tari non può rinnovare la carta d’identità: succede al Sud

Rifiuti

A Bari è iniziata una guerra contro chi non paga la tassa sui rifiuti. Secondo quanto annunciato dal Corriere del Mezzogiorno, troppi sono gli evasori che ogni anno creano danni alla collettività e alle casse comunali ed è proprio per mettere la parola fine a questo problema che tutti i cittadini che si rivolgeranno al Comune per un servizio di domanda individuale, come il rinnovo della carta d’identità o la richiesta di iscrizione del proprio figlio all’asilo, dovranno dimostrare di essere in regola con la Tari altrimenti il servizio verrà immediatamente negato.

Un modo che potrebbe essere utile anche in Campania per limitare il fenomeno dei morosi della Tari e per incentivare alla raccolta differenziata che sembrerebbe invece eccellere a Napoli. Nella città partenopea il Comune avrebbe infatti pensato ad un sistema per far risparmiare sulla bolletta dei rifiuti i cittadini che utilizzano le isole ecologiche mentre a Torre del Greco l’amministrazione comunale avrebbe invece pensato di fare uno sconto del 30% a tutti coloro che acquisteranno una compostiera.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più