Reggia di Caserta e Scavi di Pompei, la CNN: “Visitateli ora o mai più”

scavi-di-pompei-3

La Cnn ha recentemente stilato una lista di meraviglie mondiali a tempo determinato, una classifica chiamata “Last chance to see“, “l’ultima possibilità per vederle”. Si tratta di una lista che comprende siti di interesse storico o naturalistico, che a causa di incuria e degrado, rischiano presto di sparire.

E tra isole che saranno ingoiate dal mare, monumenti storici patrimonio dell’Unesco e palazzi che possono essere considerati veri e propri gioielli dell’architettura, figurano anche la Reggia di Caserta e gli scavi di Pompei.

Il sito archeologico di Pompei, resistito ad un eruzione devastante e sopravvissuto oltre 2000 anni, uno dei più visitati e belli al mondo è destinato a sparire per sempre se non si fa qualcosa “Senza un lavoro di messa in sicurezza dell’intera area e un sistema di drenaggio dell’acqua piovana, Pompei è destinata a crollare”, ha detto il capo della Commissione Nazionale Italiana dell’Unesco, Giovanni Puglisi.

E ancora la meravigliosa Reggia di Caserta, capolavoro di Vanvitelli, anch’essa patrimonio dell’Unesco, versa in condizioni inaccettabili di degrado, tra sporcizia, disservizi e crolli che fanno registrare un numero di visitatori sempre più basso, a differenza dei giardini che restano tra i più visitati in Italia.

Reggia di Caserta

In ogni caso l’Italia non pare essere l’unica a passarsela male, e nella lista appaiono anche la Russia con la “Casa di Melnikov” a Mosca e gli Stati Uniti con un’ antica stazione costruita negli anni trenta.

Ad Oslo invece sono in pericolo i due Murales dei palazzi governativi firmati Pablo Picasso che addirittura rischiano la demolizione mentre Berlino rientra nella lista con le 40mila luci.

Ma il paese messo peggio in assoluto è la Gran Bretagna con la bellezza di 25 siti in pericolo.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più