Baby gang contro i contenitori artistici. “Nei Quartieri Spagnoli lo Stato non c’è”

miniera ai quartieri spagnoli.riciclarte

Ricordate il falegname napoletano Salvatore che in tempi di crisi, è riuscito a reinventarsi, dando vita ad una nuova attività? Stiamo parlando del famoso “laboratorio miniera”, ubicato ai Quartieri Spagnoli, dove insegna ai giovani l’arte della falegnameria.

Purtroppo gli atti vandalici sono sempre alle porte: da un comunicato, inviato da Italia Notizie, si apprende che una baby gang, di notte, si diverte ad imbrattare i contenitori ed a dar fuoco alla spazzatura. Storie, purtroppo, di ordinaria quotidianità.

Ecco quanto dichiarato da Francesco Emilio Borrelli e Gianni Simioli“Salvatore raccoglie rifiuti e li trasforma in opere d’arte, dando la possibilità a tutti di mettere a frutto il proprio estro creativo. Iodice ha realizzato e installato gratuitamente nei Quartieri Spagnoli negli ultimi tre mesi una trentina di “cestini artistici” che mancano totalmente nella zona dove vive per evitare che la gente getti i rifiuti in strada con l’aiuto e il sostegno di tanti commercianti che ogni giorno li svuotano. Questo è il suo modo per dare speranza alla città di Napoli. Salvatore crede fermamente in ciò che fa nonostante alcuni contenitori siano stati rubati e altri vandalizzati. Lui continua la sua battaglia quotidiana per tenere pulita e più bella la zona dove vive, sgrida gli incivili, si preoccupa di NON far sversare illegalmente e fuori orario la spazzatura. Tutto ciò nonostante ci sia una baby gang che spesso di notte va a distruggere per sfregio i suoi contenitori o dà fuoco alla spazzatura lui non si arrende. Nonostante Salvatore non si arrende e con i commercianti continua a istallarli. Lo Stato non si vede molto nei Quartieri Spagnoli mentre Salvatore Iodice ed i cittadini come lui ci sono e la loro presenza è molto avvertita”.

Potrebbe anche interessarti