Tumore al Colon, nuova scoperta. Il team di ricerca è tutto meridionale

Alfonso-Bellacosa

E’ tutta italiana, anzi, meridionale, la scoperta che potrebbe arrivare a debellare il tumore al colon. La ricerca è stata svolta da un gruppo di studiosi italiani, coordinati dal prof. Alfonso Bellacosa, nato a Nocera Inferiore, al  Fox Chase Cancer Center di Filadelfia, uno fra i venticinque laboratori di ricerca contro il cancro più importanti degli Stati Uniti. La scoperta è arrivata grazie all’analisi dei passati studi di Bellacosa che aveva dimostrato come un particolare gene del DNA, il MBD4, potesse influire e favorire la nascita di tumori nel colon rettale.

Il team italiano, guidato dai pugliesi Prof.ssa Rossella Tricarico e Prof. Salvatore Cortellino, dal napoletano Prof. Antonio Riccio ed dal siciliano Dr. Pietro Mancuso, ha dimostrato ufficialmente quanto sostenuto dal coordinatore scoprendo come il particolare tumore sia causato da alterazioni del MBD4. Lo studio verrà pubblicato e completamente esposto a breve in un articolo sulla rivista medico-scientifica internazionale “Oncotarget”. Una vittoria scientifica per la medicina, ma sopratutto per la nostra terra, il Sud, che ha generato le menti che hanno guidato la ricerca.

La scoperta potrebbe portare, nel giro di pochi anni, non solo a metodi di prevenzione più rapidi ed efficaci, ma alla nascita di nuove tipologie di chemioterapie specifiche e funzionali per debellare il tumore al colon.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più