Reggia di Portici. Due milioni di euro per il sito borbonico vesuviano

portici_reggia_orto_musei_agraria-4

La Reggia di Portici potrà presto tornare a nuova vita grazie ad una nuova ondata di finanziamenti dall’ammontare complessivo di circa 2 milioni di euro. I soldi, provenienti dall’ Unione Europea, ministero dei Beni Culturali, Regione Campania e Città Metropolitana, verranno utilizzati per il restauro delle facciate negli ultimi tempi lasciate al degrado e all’abbandono nonostante i  10 milioni di euro già spesi dal 2002 ad oggi.

Il progetto prevede la messa in sicurezza e il restauro delle facciate interne divenute oramai pericolose a causa del distaccamento periodico di cornicioni e calcinacci che hanno impedito, ad oggi, il rilancio della Reggia.

David Lebro, consigliere delegato al Patrimonio della Città metropolitana di Napoli, come riportato da ecampania.it, ha dichiarato: “Abbiamo salvato dal degrado un bene comune che dal punto di vista storico, artistico ed architettonico è di inestimabile valore. Grazie agli emendamenti da me presentati nel corso del Consiglio metropolitano sul bilancio di previsione dell’Ente, infatti, è stato approvato lo stanziamento di 2 milioni e 100 mila euro per il restauro e la messa in sicurezza delle facciate interne prospettanti sulla corte del Palazzo Reale di Portici”.

Lebro aggiunge che, con i fondi ottenuti, sarà finalmente possibile puntare al rilancio del sito borbonico, da troppo tempo sottovaluto nonostante il suo immenso valore. Ultimati i lavori i lavori la Reggia di Portici “potrà finalmente qualificarsi come epicentro del cosiddetto Miglio d’oro, simbolo monumentale della città metropolitana di Napoli

Potrebbe anche interessarti