Napoli, parte raccolta differenziata porta a porta: via i vecchi cassonetti

raccolta differenziata napoli

Napoli – Dal 2 novembre, nei quartieri del centro storico di Napoli, inizierà a svolgersi la raccolta differenziata “porta a porta”, quindi senza bisogno di cassonetti. La decisione rientra nel progetto Asia dell'”UNESCO” e nasce proprio per tutelare l’estetica e la sicurezza dei luoghi di Napoli rientranti nel patrimonio dell’umanità. Il Comune si è impegnato con 60 giornate dedicate a mappare la zona interessata e a svolgere censimenti di residenti ed attività commerciali, in modo da avere un quadro completo delle criticità e delle necessità legate alla raccolta. Per svolgere le operazioni di prelievo “porta a porta” anche nelle stradine e nei vicoli più stretti verranno adoperati mezzi innovativi e poco invasivi in grado di rendere veloce e sicura ogni manovra.

Il 5 ottobre verranno consegnati i kit alle famiglie per svolgere la raccolta: comprenderanno i sacchetti, divisi per colore, un calendario dal quale consultare i giorni in cui depositare i rifiuti, una biopattumiera, un opuscolo informativo sul progetto e etichette da attaccare ai sacchetti. Le zone interessate saranno la II e la IV Municipalità, di preciso: a nord la linea via Foria, piazza Cavour e piazza Museo; ad ovest la linea via E. Pessina, piazza Dante, via Toledo, via S. Anna dei Lombardi, via Monteoliveto; a sud via G. Sanfelice, piazza G. Bovio, corso Umberto I; ad est la linea via P. Colletta, via C. Muzy, piazza E. de Nicola, via Carbonara, via D. Cirillo. Saranno 30.000 gli utenti interessati fra famiglie ed esercizi commerciali del centro storico.

Fiducioso ed orgoglioso il sindaco Luigi de Magistris: “Oggi con coraggio lanciamo una sfida che potrebbe essere decisiva – commenta nelle dichiarazioni riportare da Repubblica – perchè vedere il Centro storico senza cassonetti significa non solo migliorare l’igiene urbana, ma è anche un’opera significativa di riqualificazione e decoro. Sarà una sfida difficile, perchè è una zona molto popolata e insistono tantissime attività commerciali. Saranno attivati tutti i controlli – assicura – ed elevate dure sanzioni nei confronti dei trasgressori”

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più