De Magistris: così rinasceranno Piazza del Plebiscito e la zona Chiaia

piazza del plebiscito pattumiera.6

Il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, ha reso noto sulla sua pagina Facebook che intende riqualificare Piazza del Plebiscito, ultimamente abbandonata e troppe volte deturpata da rifiuti lasciati tra il colonnato e i leoni in pietra, da sempre simbolo della piazza.

Ho ricevuto a Palazzo San Giacomo una delegazione di imprenditori e residenti di Chiaia. – ha scritto il sindaco – I fratelli Crispino de La Lumière mi hanno consegnato la petizione con le circa 1500 firme raccolte per la riqualificazione del colonnato di san Francesco di Paola in piazza del plebiscito. Stiamo lavorando con loro affinché la Prefettura assegni i locali sotto i portici per il rilancio quotidiano della piazza“.

Inoltre nella giornata di ieri si è recato per le strade del quartiere Chiaia, per effettuare un sopralluogo e valutarne le condizioni. “Dopo i Camaldoli della scorsa settimana questa volta ho fatto una serie di sopralluoghi per molte strade del quartiere Chiaia – ha scritto – (parte di via Toledo, piazza Trieste e Trento, piazza Plebiscito, via Chiaia, via Filangieri, via dei Mille, piazza Amedeo e via Crispi) per controllare personalmente le cose positive e criticità da risolvere. Complessivamente ho trovato una buona situazione, ho segnalato personalmente alcuni problemi che ho notato e che affronteremo in tempi rapidissimi. Come sempre mi ha fatto molto piacere fermarmi a parlare con i miei concittadini che sono un serbatoio infinito di idee e suggerimenti“.

Le iniziative sono state accolte con entusiasmo da molti cittadini ed utenti della pagina, ma non sono mancate le critiche di chi vorrebbe la stessa attenzione anche per altri quartieri e zone della città partenopea meno in vista.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più