“Troppo napoletano”, arriva il nuovo film di Siani che racconta le anime di Napoli

troppo napoletano alessandro siani

Da qualche settimana sono ufficialmente iniziate a Napoli le riprese di Troppo Napoletano”, film con la regia di Gianluca Ansanelli e Alessandro Siani che per la prima volta veste i panni di produttore con Cattleya Lab, la casa di produzione di Riccardo Tozzi e del noto attore che ne cura la direzione artistica.

Nel cast di “Troppo Napoletano” spuntano nomi conosciuti come quello di Serena Rossi, Gigi e Ross, Salvatore Misticone, Clementino e tanti altri ancora. Protagonista della commedia è Gennaro Guazzo, un bambino di 11 anni già conosciuto per aver recitato con Siani sul set di “Si accettano miracoli”.

L’obiettivo del film non è quello di far vedere al pubblico l’immagine di una nuova Napoli ma le sue innumerevoli e diverse anime che la popolano: “Si parla sempre del desiderio che hanno i napoletani di veder mostrata un’altra Napoli ma non esiste un’altra Napoli, la verità è che Napoli è unica, siamo noi napoletani ad essere diversi. Se in Benvenuti al Sud si sono raccontate le differenze tra Nord e Sud del nostro Paese qui abbiamo scavato ancora più in fondo mettendo in scena il tenero incontro e il primo amore di un bambino del rione Sanità e una bimba altolocata di Posillipo”.

Riuscirà a nascere tra i due bimbi un tenero amore senza luoghi comuni e pregiudizi? Per saperlo non ci resta che attendere l’uscita del film al cinema!

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più