Il Presepe Napoletano conquista New York: sarà ispirato a Caravaggio

la scarabattola - ricco e poveroL‘arte presepiale napoletana affascina tutto il mondo: in quelle statuine, da sempre, sacro e profano si incontrano e scontrano, arte e religione, sfottò e preghiera. Non viene da stupirsi, quindi, se monsignor Donald Sakano, guida spirituale della centralissima St. Patrick’s Old Cathedral di New York, ha scelto proprio la particolare arte napoletana per illustrare la Misericordia in onore del prossimo Giubileo. Un ponte fra la nostra città e la Grande Mela reso possibile anche dallo scorso viaggio di Luigi de Magistris in cui furono fissati i termini di questo legame.

I fratelli Scuotto, artigiani del centro storico di Napoli, sono stati assunti da Sakano per rappresentare, nella loro bottega, un altro tesoro dell’arte napoletana: “Le sette opere della Misericordia” di Caravaggio. Il “presepe della misericordia” è ormai pronto per partire verso la Cattedrale di New York, dove sarà esposto come installazione permanente. L’opera non solo rievoca il capolavoro del Caravaggio e la classica natività, ma rappresenta un mondo molto più simile a quello in cui viviamo, un mondo dove solo la misericordia è la chiave per superare il “male” e le crisi del nostro tempo.

Sette Opere della Misericordia, Napoli, Pio Monte della Misericordia
Sette Opere della Misericordia, Napoli, Pio Monte della Misericordia – Dettaglio

Come raccontano proprio i fratelli Scuotto al Corriere del Mezzogiorno: “Il presepe napoletano è tra gli strumenti più efficaci per raccontare le contraddizioni di un’umanità alla continua ricerca di redenzione e il tortuoso viaggio che ogni anno si compie fino all’avvento della speranza,quindi di Cristo. La piena fiducia della committenza americana ci ha consentito di realizzare, con completezza, un’opera che rappresenta la realtà di oggi espressa con l’ineguagliabile stile settecentesco. Il Presepe della Misericordia raccoglie l’invito di Papa Francesco ad abbracciare il principio della misericordia verso i poveri e gli ultimi. Ogni personaggio racconta una sua piccola storia. La Natività si staglia in alto, al centro della scena ma appena sotto c’è il diavolo, in catene e annichilito dalla nascita del Bambino. Gli opposti si fronteggiano. Guappi che si sfidano al primo sangue, un barcone che accoglie piccoli migranti…”.

Di seguito potete vedere alcune foto delle fantastiche opere realizzate da La Scarabattola dei fratelli Scuotto:

la scarabattola - natività

la scarabattola - cristo velato

la scarabattola

la scarabattola - riffa

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più