De Luca annuncia: “Rivoluzione in Campania, così cambierò la Sanità”

De Luca

In Campania sta per iniziare una vera e propria rivoluzione della Sanità. Ad annunciarlo è stato il governatore Vincenzo De Luca, il quale in un post pubblicato su Facebook, ha elencato alcuni punti fondamentali dei prossimi cambiamenti:

1. Soppressione dell’Arsan, una struttura inutile e clientelare che ci farà risparmiare 8 milioni di euro all’anno;
2. Riordino delle procedure di nomina dei direttori generali, con semplificazione della nomina delle Commissioni e Albo aperto alle professionalità campane e italiane;
3. Istituzione dell’Ufficio Ispettivo, dove una task force effettuerà ispezioni nelle strutture sanitarie in cui attualmente non c’è alcun tipo di controllo.

Lo scopo è quello di migliorare i servizi per i cittadini e, in particolar modo, di eliminare le lunghe liste d’attesa che costringono ogni anno sempre più persone a spostarsi al Nord per curarsi: Eliminiamo le liste di attesa, perché un cittadino non debba più aspettare fino a 270 giorni per un’analisi o una visita cardiologica, e cancelliamo i tetti di spesa che per quattro mesi lasciano i cittadini abbandonati a se stessi. In questo modo, evitiamo anche che tanti cittadini vadano a curarsi al nord determinando un passivo di 300 milioni all’anno per la sanità campana. Infine, nessun cliente e nessun padrino politico: i medici dovranno preoccuparsi solo della propria professionalità”.

Potrebbe anche interessarti