Cozzolino, da dove nasce questo cognome? Ecco l’origine

carta d'identità

Il cognome “Cozzolino” è il trecentoventitreesimo più diffuso in tutta l’Italia, dalla Sicilia al Veneto, ma il più grande numero di “Cozzolino” si riscontra a Napoli, che conta 1552 persone, oltre che nelle città di Ercolano e Portici e nelle famiglie napoletane emigrate a Nord. Un motivo che spingerebbe a ritenere che il cognome sia originario della Campania. Eppure non è così semplice: la storia della stirpe “Cozzolino” è una delle più travagliate e di difficile interpretazione, al punto che ancora oggi esistono profondi dubbi.

Secondo le “Pagine Bianche” deriverebbe dall’unione di due diverse parole: Cozzo e Lino. Il termine “Cozzo”, nel dialetto siciliano, indica una collinetta. I primi “Cozzo”, quindi, sarebbero stati una famiglia nobiliare locale, vissuta nel periodo del Medio Evo, arroccata su qualche collinetta. A confermare l’ipotesi c’è l’araldica del cognome che raffigura tre collinette dorate. Perché allora, col tempo, si è aggiunta la parola “Lino”? Un dilemma al quale prova a dare spiegazione Andrea Cavallari in un articolo. Lo studioso parte dalla diceria che voleva i “Cozzolino” discendenti di un alto prelato siciliano. Sappiamo che fino a qualche secolo fa i prelati rispettavano con molta difficoltà il celibato e tendevano a disseminare figli illegittimi per tutta Italia. Un “Cozzo” con una carica importante nella Chiesa potrebbe esser stato trasferito a Napoli dove avrebbe poi accresciuto la sua discendenza. Ovviamente questi figli non potevano mantenere il cognome paterno e, da qui, sarebbe nato il cognome “Cozzolino”, come diminutivo del vecchio nome paterno.

Sappiamo per certo che i primi “Cozzolino” di Napoli furono anche loro alti prelati: uno dei primi portatori del cognome è un certo Giovanni Cozzolino, arcivescovo di Napoli fino al 1580. Vista l’ereditarietà velata dei poteri religiosi del tempo, basti pensare alla famiglia Borgia, non sembrerebbe un caso. Cavallari riporta anche molte segnalazioni di persone che affermano altre possibili discendenze. Ad esempio qualcuno sostiene che i “Cozzolino” fossero un’antica famiglia di guerrieri veneziani e che sul loro stemma recassero una clava e una spada. Lo scrittore fa notare che in un’araldica di una stirpe di “Cozzolino” residenti intorno al Vesuvio appare proprio un uomo armato di clava, a conferma di quanto riportato riguardo all’origine veneziana.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più