Napoli, controlli antiterrorismo: traffico in tilt

contesto - santa maria di portosalvo

Il 13 novembre è stato per tutti un giorno indimenticabile. Parigi è stata attaccata dai terroristi i quali hanno seminato il terrore sparando e ammazzando decine di persone innocenti, che quella maledetta sera mai avrebbero immaginato di trovare una morte così orribile.

E’ proprio per evitare altri attacchi così devastanti, che la Francia e i Paesi confinanti hanno reso più intensi i controlli antiterrorismo. Tra le città che hanno alzato la guardia, non poteva mancare Napoli. Come si legge su IlMattino.it, la città partenopea, anche se a detta del sindaco De Magistris non è potenzialmente in pericoloquesta mattina è stata invasa da Carabinieri, Guardia di Finanza e militari di “Strade Sicure” che hanno effettuato controlli al Porto di Napoli, considerato dunque uno dei luoghi maggiormente a rischio terrorismo.

I controlli di questa mattina hanno aumentato la sicurezza, ma provocato problemi al traffico creando code e uno stato di agitazione generale.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più