Scoperta maxi discarica abusiva. Oltre 11.400 mq. di rifiuti tossici interrati

calvi-discarica-abusiva

Una maxi discarica abusiva scoperta a ridosso dell’arteria autostradale, una superficie di oltre 11.400 mq. in uno stato di totale degrado.

La Compagnia della Guardia di Finanza di Marcianise, nell’ambito di un servizio per la prevenzione e la repressione dei reati ambientali, ha sequestrato, nel Comune di Maddaloni quest’area adibita a discarica.

Grazie a rilievi fotografici sono riusciti ad individuare la presenza di cumuli di rifiuti di ogni genere, che si estendevano anche nelle profondità del sottosuolo, in terreni risultati di proprietà della società Autostrade per l’Italia S.p.A. L’area era difficilmente visibile a causa della fitta vegetazione ed era cosparsa da decine di tonnellate di rifiuti, molti dei quali pericolosi e tossici, tra cui carcasse di autovetture, pannelli di eternit, catrame, pneumatici, elettrodomestici fuori uso, materassi, recipienti di vernici e diluenti tossici.

Questo materiale è stato probabilmente sversato nel corso degli anni per evitare gli onerosi costi richiesti per il regolare smaltimento nelle discariche autorizzate.

Questa pratica illecita oltre a rovinare gravemente il territorio provoca irreparabili contaminazioni nel sottosuolo con gravi conseguenze per la cittadinanza e danni alla salute pubblica. Così le Fiamme Gialle hanno sottoposto a sequestro l’intera area, segnalando la circostanza alla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere.

Potrebbe anche interessarti