I selfie nelle sale operatorie napoletane. Sorrisi, pollici all’insù e pazienti intubati

selfie sala operatoriaLa moda dei selfie è ormai dilagante, colpisce praticamente tutte le generazioni e tutti i ceti sociali, persino i medici che, in sala operatoria, sono intenti ad operare un paziente.

Una moda, quella del selfie in sala operatoria, che sta contagiando molti medici che sorridenti salutano l’obiettivo della fotocamera, senza tralasciare di riprendere il paziente disteso sulla barella e intubato. Gli scatti vengono poi, ovviamente, postati sui social network alla mercé di un mondo virtuale che è ormai abituato a ritrovarsi di fronte a qualsiasi tipo di immagine.

E tale moda, che pare si stia diffondendo in tutta la penisola e non solo, arriva anche a Napoli dove un’equipe medica ha ben pensato di pubblicare il selfie mentre era in corso l’operazione: sulla barella infatti è disteso il paziente, addormentato, intubato, con un’incisione all’addome e sangue in bella mostra mentre gli autori del selfie mostrano sorrisi e pollici all’insù, il tutto all’insaputa del paziente ovviamente.

Una moda che onestamente appare raccapricciante e che purtroppo è destinata a crescere, dato che non esiste alcun divieto di scattare e pubblicare foto in sala operatoria, il tutto a discapito del paziente alla quale senza dubbio non farà piacere a sapere che il medico nelle cui mani ha riposto la propria vita si distrae per scattare e postare foto sui social piuttosto che concentrarsi su di lui. Una buona notizia è che però in Cina, alcuni medici che avevano postato su facebook foto in tali contesti, sono stati licenziati.

Immagine di repertorio

Potrebbe anche interessarti