Tassa sui rifiuti, la Campania tra le più care d’Italia. La regione peggiore è…

tassa sui rifiuti roma
Emergenza rifiuti a Roma

Le tasse sui rifiuti diventano sempre più care per le tasche dei cittadini italiani e, negli ultimi cinque, anni sono aumentate del 26,6 %. Come rileva Confartigianato, nelle regioni dove sono più salate la qualità del servizio è pessima.

Secondo una classifica, non particolarmente apprezzabile, sono infatti le regioni dove la percezione della sporcizia è più alta ad avere avuto negli ultimi anni il rincaro più consistente, e la Campania non è assolutamente messa bene.

Se in testa alla classifica si piazza infatti il Lazio, dove il problema della spazzatura risulta abbastanza grave, con una media di 214 euro ad abitante – il 27% in più rispetto alla media nazionale – seguito dalla Liguria con 211,75 euro ad abitante e dalla Toscana con 208,25 euro ad abitante, la Campania si piazza al 4° posto con una media di  205,02 euro ad abitante e tariffe più alte del 21,9% rispetto alla media italiana. Se è vero dunque che la nostra regione fa meglio rispetto al Lazio non c’è assolutamente da star sereni considerando che fa meglio per soli 9 euro pro capite annui.

Dall’altro capo della classifica si piazza invece il Molise, la regione dove le tariffe sui rifiuti urbani sono più bassi, con 123,12 pro capite seguita da Trentino Alto Adige e Friuli Venezia Giulia.

In Italia, sempre secondo questa classifica, il rincaro della spazzatura corre più dell’inflazione e cresce in maniera vertiginosa anche rispetto alla media europea (+12,8%) e rispetto alla crescita del costo della vita (+1,6%).

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più