Batterio alimentare dagli Usa: paura anche per gli ortaggi Europei

La FAD (Food and Drug Administration) ha pubblicato, tramite le più importanti testate editoriali degli Stati Uniti, i risultati delle analisi effettuate sui soggetti colpiti tra settembre e ottobre. Circa 19 le persone colpite nel paese americano.

La presenza del batterio E.coli, quindi, è stata individuata nel sedano presente nelle insalate di pollo Costco, uno dei principali retailers non solo negli Usa, ma a livello globale. Pertanto, anche l’Europa è preoccupata per le importazioni e sta provvedendo al blocco delle entrate di alcuni generi alimentari. Sembra che il sedano malato provenga da uno dei fornitori californiani della Costco, Taylor Farms Pacifico.

Anche se i casi sono ancora limitati e non si è verificato alcun decesso, negli Usa l’allarme è in atto poiché le epidemie alimentari sono lente nella trasmissione e non si può sottovalutare il problema.

Alla luce dei nuovi risultati delle analisi, inoltre, martedì la Food and Drug Administration  ha ampliato il ritiro dei prodotti alimentari, che ora include 155.000 articoli come i kitd’ insalata, vassoi con verdure ed altri alimenti preparati e venduti presso negozi e rivenditori, come Wal-Mart, Sams Club, Albertsons, 7-Eleven, Target e Safeway. Wilson ha anche aggiunto che i punti vendita Costco hanno tolto dagli scaffale l’insalata di pollo e che i consumatori possono essere tranquilli circa il resto dei prodotti.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più