Video. Caterina, la donna dimenticata dal mondo. E’ analfabeta e vive tra le pulci

Immagine2

Matteo Viviani, l’inviato de “Le Iene” si è recato a Mondragone (CE) dopo esser stato chiamato da una donna che chiedeva il suo intervento, dopo esser stata ignorata dal Comune, dagli assistenti sociali e dalle Forze dell’Ordine.

La donna in questione racconta una vicenda assurda che ha del surreale, che riguarda le condizioni in cui vive la cugina, con la quale ha allacciato i rapporti solo da poco, dopo che ella le ha elemosinato un pezzo di pane. Viviani si è recato sul posto e la donna gli ha mostrato una baracca fatiscente, in condizioni igienico sanitarie disastrose e una donna, Caterina, abbandonata a se stessa, totalmente dimenticata dalle istituzioni che vive elemosinando cibo e vestiti vecchi, non ha tv, telefono, acqua calda e non riesce a relazionarsi con nessuno e c’è di più: è analfabeta.

Io l’ho trovata tutta disidratata – racconta Sabrina la cugina di Caterina – pesava 40 chili quando l’ho incontrata, aveva le pulci nel letto e veniva mangiata dietro la schiena, si è curata con i bagni a mare”. “A fine giugno ho scritto una lettera al sindaco e ai Carabinieri – prosegue Sabrina – scrivendo che viveva in condizioni sanitarie repellenti, denutrita ed emanava cattivo odore. Non mi ha risposto nessuno”.

Fino al 2004 c’era la madre che si occupava di lei, una volta deceduta, Caterina è rimasta abbandonata e dimenticata da tutti. Ma ci sono molti, troppi punti oscuri in questa vicenda, che Sabrina la cugina, sta cercando di capire. Ha scoperto che Caterina dovrebbe ricevere una pensione di 365 euro al mese che viene invece ritirata da qualcun altro. Un’altra cosa che ha scoperto è che Caterina ha una figlia, Giuseppina, che non sa che fine abbia fatto. “La mia vicina mi ha detto – racconta Caterina – che io non sono la mamma e gli assistenti sociali non sono mai voluti venire, se la sono presa così senza dirmi niente“.

Secondo i servizi sociali, intervistati da Viviani, loro non possono intervenire perché Caterina è maggiorenne ed adulta ed inoltre hanno sempre saputo che la sua pensione viene riscossa dalla vicina di casa. L’inviato de Le Iene, dopo aver accompagnato il Sindaco Schiappa di Mondragone a casa di Caterina, ha deciso di andare ad intervistare la vicina di casa. “Non è vero, – dichiara la donna – non prende la pensione, Caterina è una bugiarda. Lei vuole l’albergo con la cameriera e 50 milioni, vuole fare la signora!“. E sulla figlia dice che è stata proprio Caterina a darla in affido.

Aldilà dell’aura di mistero che avvolge tutta questa vicenda e dei troppi arcani che vanno risolti, come è possibile che uno Stato, un Comune e un organo istituzionale come l’Assistenza sociale possano lasciare in condizioni inumane una persona? Tutte le risposte sono racchiuse nell’affermazione dell’assistente sociale che avrebbe dovuto occuparsi del caso di Caterina: “Ma io non mi sono fermata a fare tutte queste cose“.

Per visualizzare il video, clicca qui!

Potrebbe anche interessarti