Il consiglio regionale della Campania intitola l’aula al giornalista Giancarlo Siani

Giancarlo Siani

Sono ormai passati trent’anni dall’omicidio di Giancarlo Siani, il giornalista napoletano ritenuto “scomodo” dalla criminalità locale, che il 23 settembre 1985 decise di eliminarlo per sempre mentre rientrava a casa. In particolare a costargli la vita fu un articolo in cui giovane giornalista denunciava gli orrori e gli imbrogli legati alla camorra.

Per non dimenticare il suo immenso coraggio, l’aula del consiglio regionale della Campania sarà intitolata proprio a Giancarlo Siani. Ad annunciarlo è stata Rosa D’Amelio, presidente del Consiglio, che dopo l’esibizione del coro giovanile del San Carlo in Consiglio regionale, ha voluto sottolineare la grande importanza che ha l’iniziativa: “Voglio ringraziare i giovani del coro e il maestro per il lavoro prezioso che svolgono nei luoghi di pena e sono certa che troveremo il modo per continuare a lavorare insieme. Abbiamo il dovere di impegnarci perché i soggetti più deboli siano al centro dell’attenzione delle istituzioni e della politica e per mettere in campo progetti di recupero a favore delle persone disagiate e di coloro che, pagato il proprio debito con la giustizia, hanno diritto a trovare le migliori condizioni per ritornare nella società”.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Cookie policy