Corso Umberto: approvati i lavori di riqualifica, ecco cosa cambierà

corso-umberto

Corso Umberto è una delle vie nevralgiche del centro città. La massiccia presenza di negozi, la locazione di varie sedi universitarie e la sua mobilità ciclo – pedonale, fa si che rappresenti un’arteria importante di Napoli; In merito a questo, il Comune di Napoli informa, tramite comunicato, che il 15 dicembre è stato approvato il piano definitivo di riqualifica della via conosciuta popolarmente anche come “rettifilo”.

I lavori riguarderanno:

  • l’eliminazione dei new jersey in cemento armato che ad oggi sono collocati lungo la strada come spartitraffico centrale e l’aumento degli attraversamenti pedonali;
  • la realizzazione di un cordolo spartitraffico sormontabile in pietra lavica, per la separazione delle corsie veicolari;
  • la realizzazione di un percorso ciclabile in sede propria, separato dalla corsia veicolare da un cordolo in pietra lavica e realizzato coerentemente con il D.M. 557/99, che disciplina la progettazione e la realizzazione dei percorsi ciclabili così come precedente dichiarato dal comune di Napoli.

Il progetto di manovalanza prevede due fasi differenti: nella prima fase,  si procederà alla realizzazione, sul lato monte del corso, di una pista ciclabile di collegamento fra la stazione centrale, la sede dell’Università degli Studi di Napoli e piazza Bovio. . Si provvederà, inoltre, alla eliminazione dell’attuale spartitraffico posto a suddivisione delle carreggiate con un cordolo sormontabile di dimensioni idonee a tutelare gli attraversamenti pedonali.

Mentre nella seconda fase, la quale può iniziare solo dopo il termine dei lavori della lineaa metropolitana 1 di Duomo,  si procederà a realizzare la pista ciclabile anche nella direzione piazza Bovio – piazza Garibaldi.

I lavori suddetti, relativi alla linea 1, dovrebbero essere portati a termine “nei prossimi anni”, ha dichiarato l’Assessore alla Mobilità Mario Calabrese, che ha aggiunto “(…) saranno forniti al Comune ben 10 nuovi treni che consentiranno di migliorare significativamente la qualità del servizio. Questo consentirà di rendere corso Umberto una strada sempre meno dedicata alle sole auto, restituendola alla sua vocazione di spazio urbano ricco di funzioni sociali, culturali e commerciali.”

Noi cittadini, dal canto nostro, ci auguriamo, pertanto, che riusciremo a godere della funzionalità che il Centro si appresta ad avere, forse storicamente prevenuti dal “nei prossimi anni”.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più