Rivoluzione autovelox: ora controlleranno anche assicurazione e revisione

AUTOVELOX

Un emendamento, contenuto nella legge di stabilità, andrà a modificare anche il codice della strada. Questa volta saranno gli autovelox ad evolversi e, se fino ad ora queste apparecchiature rilevavano solo la velocità dei veicoli, adesso, in base alla fotografia della targa, saranno in grado di rilevare anche revisione ed assicurazione RC auto. Complici della riforma sono anche le moderne tecnologie che oggi riescono ad incrociare i dati provenienti da più database.

L’emendamento è stato firmato dal deputato del PD, Sergio Boccadutri, ed approvato in commissione Bilancio alla Camera. Il primo firmatario ha spiegato che tale modifica serve a tutelare tutti quegli automobilisti onesti che pagano regolarmente l’assicurazione ed effettuano la revisione dell’auto. “Fino ad oggi, se un automobilista disonesto provocava un danno a un altro con la documentazione in regola – ha spiegato Boccadutriper quest’ultimo rientrare delle spese e ottenere il dovuto era difficilissimo. Oggi la tecnologia ci permette un accesso facile alle diverse banche dati, che prima era impensabile.”

Ovviamente il sistema non sarà attivo da subito, dopo l’approvazione dell’emendamento ci sarà un iter tecnico da affrontare e, sebbene si preveda un’attuazione rapida, ci vorrà qualche mese affinché il sistema diventi operativo.

Insomma a breve non essere in regola con l’auto e passarla liscia diventerà veramente difficile considerando che basterà, grazie a questa nuova tecnologia degli autovelox, un semplice click per far scattare sanzioni e che l’obbligo di contestazione immediata non esisterà più.

Potrebbe anche interessarti