Nel porto di Napoli la prima diga in Italia che produce energia elettrica

vento

E’ stata installata a Napoli, nel molo San Vincenzo, e sarà presto operativa la prima diga marittima che cattura l’energia delle onde per riprodurre energia elettrica pulita. Si chiama “Dimemo”, il progetto finanziato dal Miur e che vedrà nelle prossime settimane la Seconda Università di Napoli sviluppare studi e testare il nuovo prototipo 100% naturale, in grado di integrarsi completamente alle infrastrutture portuali.

E’ un progetto unico in Italia spiega il professore di ingegneria costiera Diego Vicinanza, “sostituisce le dighe tradizionali. Viene usata una diga in cemento capace di catturare questa energia e trasmetterla poi a delle turbine che producono energia elettrica. Siamo solo all’inizio, una volta trovata la tecnologia giusta saremo capaci di esportarla anche al nord dell’Atlantico, dove l’energia prodotta dalle onde è decisamente maggiore. Ma anche in Italia potrebbe essere conveniente, perchè i costi sono simili a quelli delle opere tradizionali. I siti ideali sono la costa ovest della Sardegna e ovest-sud-ovest della Sicilia”.

Il prototipo è pronto e tra poche settimane verrà affidata alla Seconda università di Napoli l’attività di studio e sperimentazione.

 

Potrebbe anche interessarti