Napoli, protesta in Via Marina: cassonetti ribaltati e traffico in tilt

Traffico

La centralissima Via Marina di Napoli questa mattina si è trasformata in un campo da battaglia. La strada a distanza di un mese è stata nuovamente occupata dalla protesta della cooperativa di ex detenuti “Primavera III”. Proprio come la scorsa volta, i manifestanti hanno ribaltato i cassonetti dei rifiuti, bloccando un tratto di strada, causando un blocco del traffico e infinite difficoltà agli automobilisti diretti nella zona orientale della città.

Per bloccare la protesta ed evitare ulteriori danni è stato necessario l’intervento della Polizia e della Digos. La protesta, scoppiata inaspettatamente, è probabilmente legata alla questione dei presunti compensi ricevuti dai dipendenti nonostante fossero assenti da lavoro. Nel corso delle indagini emersero infatti collegamenti tra Coop e organizzazioni camorristiche le quali lucravano sulle retribuzioni dei lavoratori.

“La nostra è una marcia pacifica in cui chiediamo solo di essere pagati al più presto”, aveva dichiarato un dipendente della cooperativa durante la scorsa manifestazione.

Potrebbe anche interessarti