Tutor e Autovelox in Italia: ecco dove sono posizionati

tutor e autoveloxPer monitorare la velocità degli automezzi sulle strade italiane, sia provinciali che nazionali come le autostrade, si adoperano gli autovelox e i tutor. Essi sono dispositivi elettronici ai quali non è possibile sfuggire, e la loro istallazione è finalizzata al mantenimento della velocità entro i limiti consentiti dalla legge. In effetti, la velocità rappresenta uno dei fattori determinanti nei casi di morte negli incidenti stradali, provocando circa il 60% dei decessi totali.

Gli autovelox misurano direttamente la velocità del veicolo e possono essere di diversi tipi: laser, fotocellula o video. Quelli che incontriamo più spesso sono a fotocellula, poiché sono autonomi e vengono istallati lungo i percorsi interessati, mentre quelli a laser sono adoperati manualmente dagli agenti e quelli video vengono montati sulle auto della polizia stradale.

I tutor, invece, servono a misurare la velocità media di un veicolo e non quella istantanea, basandosi sulla lunghezza della strada percorsa in proporzione al tempo di percorrenza.

Di sotto, riportiamo la tabella di riferimento di Autostrade per l’Italia, circa il posizionamento dei sistemi Tutor, presenti nella rete autostradale nazionale.

12674281_10207461564769961_2093354184_n

Per quanto riguarda gli autovelox, ad elencare il posizionamento di quelli fissi è la Polizia di Stato, la quale, settimanalmente, aggiorna le informazioni. Di seguito, il link alla pagina ufficiale dedicata all’elenco del posizionamento degli autovelox: http://www.poliziadistato.it/articolo/175/

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più