A Ponticelli arriva ”Lo trattenemiento de’ peccerille”: il murales dedicato a Basile

murales Basile ponticelli

Il gigantesco murales creato da Inward – Osservatorio sulla Creatività Urbana” all’interno di Parco Merola, a Ponticelli, è finalmente pronto. L’artista Mattia Campo dell’Orto ha realizzato la colossale opera di Street-art su un versante delle palazzine prendendo ispirazione per il volto dei soggetti dai numerosi residenti della zona. Le opere di Inward, ormai, hanno trasformato l’intera zona rendendo noto il parco Merola, considerato una zona degradata, come il “parco dei murales”.

Il murales è dedicato a Giambattista Basile, di cui 5 giorni fa ricorreva il 450esimo anniversario di nascita, ed alla sua opera Lo Cunto de li Cunti, la raccolta di fiabe napoletane che ha ispirato gli scrittori di tutto il mondo. L’opera è composta da otto volti, principalmente bambini, e un cane, ritenuto la mascotte del parco dai più piccoli, a cui si accompagna una frase di Umberto Eco: “La lettura è un’immortalità all’indietro”.

murales inward

Ancora una volta, quindi, il significato è quello della rinascita: una rivalsa che può avvenire solo dando spazio alla cultura, alla tradizione e al grande passato che abbiamo ereditato. I bambini di Parco Merola potranno leggere e immaginare come le loro controparti artistiche, ed essere ispirati a rivivere quell’ “immortalità” raccontata da  Eco. Durante la cerimonia di inaugurazione del graffito di questa mattina, infatti, a tutti i bambini presenti è stata regalata una copia dell’opera di Basile.

LEGGI ANCHE
Ponticelli, primo quartiere d'Europa a ribellarsi al nazismo. Perché si chiama così?

Potrebbe anche interessarti