Zootropolis, il Movimento Neoborbonico contro Disney: una discriminazione dei napoletani

Disney

A pochi giorni dall’uscita nelle sale cinematografiche del nuovo film di animazione della Disney “Zootropolis” è già polemica. Il Movimento Neoborbonico ha inviato alla nota casa di produzione cinematografica una richiesta di chiarimenti, scuse e risarcimenti morali e materiali in seguito alla constatazione che l’unico personaggio negativo di Zootropolis è doppiato con marcato accento napoletano dall’attore Frank Matano.

Si tratterebbe, a detta del Movimento Neoborbonico, di un errore imperdonabile che continua a favorire la diffusione di luoghi comuni anti-napoletani. Il personaggio in questione è la furba e truffaldina donnola Duke per la quale, a differenza della versione originale del personaggio, privo di qualsiasi caratterizzazione linguistica, sarebbe stata invece pensata una inflessione dialettale fortemente napoletana.

La gravità della scelta risulterebbe essere accentuata dal fatto che il film sarà visto da milioni di telespettatori, soprattutto bambini, ai quali verrà trasmesso, poco importa se in modo volontario o meno, un messaggio di discriminazione a danno, ancora una volta, del popolo napoletano.

Il Movimento Neoborbonico, constatando che statistiche e cronache più o meno recenti dimostrano che furbizia e “truffaldinità” sono diffuse in tutta Italia (e non solo), richiede a Disney Italia, ai curatori del doppiaggio italiano e a Disney Animation Studios in California un risarcimento per danni materiali e morali o, in alternativa, la produzione di un cartone con la valorizzazione della storia e della cultura di Napoli.

Potrebbe anche interessarti