A Scampia arrivano gli Spacciatori di Miele: dolcezza a prezzi bassi contro la Camorra

miele made in scampiaQual è l’ arma per poter ribellarsi o contrastare la criminalità? La cultura. Come si usa quest’ arma? Attraverso campagne di sensibilizzazione, eventi, incontri e iniziative costruttive che coinvolgano giovani, anziani ma soprattutto bambini. I ragazzi del progetto Made In Scampia hanno avuto un’altra nuova idea per ironizzare e prendere in giro la criminalità: “Gli spacciatori di miele”.

Un’iniziativa che partirà questa settimana e che comporta la vendita di miele artigianale, lavorato a mano e basatosi su antichi metodi senza l’uso di materiale chimico. La scelta è varia: miele di castagno, di ailanto, di bosco e acacia. Il prezzo del prodotto sarà abbordabile, pari a quello che si trova nei supermercati, sul loro sito (madeinscampia.com) viene venduto a dosi di 250g e 500g.

spacciatori di miele scampia

Non a caso, Rosario Esposito La Rossa, responsabile del progetto, spiega: “Il nostro obbiettivo è quello di diffondere, partendo dalle periferie, miele di ottima qualità a prezzi popolari”Il progetto ideato dai ragazzi con il tempo è andato ad ampliarsi, sono riusciti addirittura a coinvolgere diversi apicoltori avviando un’attività di nomadismo delle api. Non sarà difficile, infatti, imbattersi per la Selva di Chiaiano o tra i boschi del Vesuvio con i graziosi insetti.

Anche il nome “Gli spacciatori di miele” ha un suo nesso logico. I ragazzi del progetto spiegano che hanno scelto questo nome perché Scampia è sinonimo di spaccio e per loro voleva dire diffondere piccole dolci dose di legalità, un buon modo per ridicolizzare la criminalità organizzata e smontare l’alone di potenza che la Camorra crea intorno a sé.

Potrebbe anche interessarti