Addio alla Rossana, la caramella più amata dalle nonne italiane

rossana

Chi non ricorda la carta color rubino e oro che avvolgeva una croccante caramella dal cuore tenero? Dopo quasi cento anni dalla sua nascita, la Rossana, nata per omaggiare l’amata di Cyrano de Bergerac,  sembra avere le ore contate. In seguito a un calo di vendite, la Nestlé ha deciso di rinunciare alla celebre caramella e al marchio Ore Liete per concentrarsi sul prodotto che vende maggiormente: la cioccolata. Leo Wencel, capo mercato del gruppo Nestlé Italia, ha presentato un nuovo piano economico secondo il quale, nei prossimi tre anni, la multinazionale svizzera investirà 60 milioni di euro nel marchio Perugina per farne un simbolo del Made in Italy, sperando così di conquistare non soltanto il mercato interno, ma anche i mercati esteri. L’obiettivo è puntare al potenziamento dello stabilimento di San Sisto che si concentrerà principalmente sulla produzione del popolare “Bacio” che, per la Nestlé, dovrà diventare “la pralina di riferimento per i consumatori di tutto il mondo”. Intanto impazzano le dimostrazioni di affetto per la Rossana su tutti i social come Twitter o Facebook tra frasi che ricordano i tempi andati e immagini che mostrano l’affetto dei fan.

Eppure non tutto è perduto. Dato che la Nestlé cederà solo i marchi e non le produzioni, non resta che aspettare per vedere in quali mani finirà la caramella più amata dalle nonne italiane.

Potrebbe anche interessarti