Napoli, nasce una nuova pizzeria dedicata solo alla pizza fritta: ecco dove e quando aprirà

pizza fritta napoletanaSi chiamerà ‘O sfizio d’a Notizia e aprirà a Napoli lunedì 21 marzo presso il quartiere Vomero. Sarà la prima pizzeria unicamente dedicata alla tradizione (e non) della pizza fritta. L’idea è di Enzo Coccia, già proprietario del locale “La notizia”, in cui si possono invece gustare tutti i vari tipi di uno dei più classici prodotti culinari napoletani.

Destinata, invece, soltanto allo sfizio (da cui la pizzeria prenderà appunto nome, tenendo comunque sempre presente anche l’ergonimo più classico ed antico) della pizza fritta, la sede che – come riportato dal portale Napoli da vivere – aprirà i propri battenti precisamente in via Caravaggio 49/51.

Oltre alla novità del prodotto di nicchia, Enzo Coccia – con questa sua nuova idea – vuole però anche sfidare una delle più inveterate tradizioni legate al delizioso impasto dorato ripieno dei più squisiti salumi e latticini (ma non solo) campani. Infatti, se generalmente la pizza fritta è un alimento che si gusta doverosamente in piedi, prevalentemente per strada, ‘O sfizio d’a Notizia sarà munito di ben cinquanta posti a sedere.

Bandite, inoltre, bibite quali Coca-Cola, Pepsi o Aranciata, mentre grande spazio sarà dato ai vini. In particolare in abbinamento a quello che viene spesso definito anche “calzone” saranno proposti due vini molto pregiati, uno sarà di provenienza campana, l’altro lombardo. Nel primo caso si tratta del vino rosso denominato “Gragnano”, nel secondo invece parliamo dei vini “Franciacorta”, DOCG prodotte nell’omonima area della Lombardia.

L’appuntamento per tutti gli amanti della pizza fritta, tuttavia, non è per il 21 ma per il giorno successivo. Infatti, il lunedì l’apertura sarà riservata ad un piccolo gruppo di invitati e di giornalisti accreditati. ‘O sfizio d’a Notizia sarà, invece, aperto ufficialmente al pubblico il giorno 22 marzo, quando si comincerà a scoprire se l’idea del proprietario sarà stata effettivamente di successo o se i napoletani preferiranno mangiare la pizza fritta ancora una volta in piedi.

Potrebbe anche interessarti