Olimpiadi d’Italiano 2016. E’ campana la campionessa di lingua italiana

valentina

La campionessa italiana di lingua italiana è di Avellino. Valentina Bevilacqua, è il suo nome e frequenta la III F al Liceo Classico «Pietro Colletta».

Arrivata prima alle Olimpiadi d’Italiano 2016 per la categoria Senior, la studentessa irpina aveva già superato le selezioni provinciali e regionali e, ieri mattina, è stata premiata dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. Valentina Bevilacqua ha superato 43.272 ragazzi che hanno partecipato alle varie fasi delle Olimpiadi, per un totale di 851 scuole secondarie di secondo grado provenienti da tutta Italia, totalizzando un punteggio di 41.90/44.

In finale sono giunti in 84 ‘atleti’ della grammatica e della scrittura e Valentina è risultata la prima nella sua categoria con il punteggio di 59.00. Sul suo profilo del portale racconta un po’ di se: “Vivo ad Avellino con la mia famiglia e frequento l’ultimo anno del liceo classico. Quando ho dovuto scegliere la scuola, scrive, sono stata a lungo indecisa (mi capita spesso di esserlo!) perché mi interessa sia il campo umanistico che quello scientifico; per lo stesso motivo dopo cinque anni, mentre i miei compagni già si preparano per i vari test, io non ho ancora deciso a quale facoltà iscrivermi -questo mi preoccupa un po’- e cerco di capire quale sia la mia vera passione. Per ora, gli argomenti che mi appassionano o incuriosiscono sono tanti, forse troppi e troppo diversi, come l’archeologia, l’astrofisica, la filosofia o l’ingegneria biomedica, e vorrei approfondirli tutti, per questo ho paura che scegliendone uno trascurerei gli altri. A scuola ho conosciuto gran parte dei miei amici, e altre ne ho trovate nella palestra che frequento ormai da dieci anni insieme a mia sorella. Alle medie ho scoperto il pianoforte e ho iniziato a studiarlo, frequentando anche per alcuni anni il Conservatorio, che ho lasciato per ragioni di tempo“.

Mi piacerebbe trovare un lavoro che mi permetta di realizzarmi, ma anche , in qualche modo, di essere utile agli altri. Poi, come forse per molti, il mio sogno è viaggiare e conoscere luoghi e culture diverse”. Il rapporto di Valentina con la scrittura: “Scrivo con piacere, anche se preferisco non farlo in un tempo e in uno spazio prestabiliti. Purtroppo negli ultimi anni gran parte di ciò che ho scritto sono stati compiti in classe e analisi del testo, ma a volte, quando riesco a trovare il tempo, scrivo soprattutto per sfogarmi o per mettere ordine nei miei pensieri“.

Potrebbe anche interessarti