La colomba più buona d’Italia è fatta a Pompei. Vince Salvatore Gabbiano

colomba

La migliore colomba è di Pompei. A stabilirlo giudici ed esperti della nuova manifestazione dedicata ai dolci pasquali “La Primavera è Dolce” svoltasi a Saint-Vincent. Duemilatrecento i visitatori per una gara che ha visto trionfare un pasticcere di Pompei.

Come a “Re Panettone”, il livello dei partecipanti era di altissima qualità. Il Premio “Regina Colomba” prevedeva di non utilizzare conservanti, mono e digliceridi e vari mix ed è stato assegnato alla colomba tradizionale più interessante per la giuria. Il vincitore è stato Salvatore Gabbiano dell’omonima pasticceria di Pompei per il dolce pasquale più buono, conquistando la giuria di esperti e sbaragliando venti tra i più famosi pasticceri provenienti da tutta la penisola.

Una rivisitazione della ricetta tradizionale milanese, caratterizzata da ghiaccia di mandorle e granella di zucchero, quella di Gabbiano: versione al limone, al liquore Strega, agli agrumi, alle albicocche del Vesuvio, ai frutti di bosco, all’amarena, al cioccolato fondente 55% e al pistacchio.

Accanto ai dolci tradizionali campani (pastiere, casatielli dolci, struffoli, mustacciuoli) negli ultimi anni si stanno affermando anche i lievitati (colombe, panettoni, pandori), invece tipici di altre regioni. Campania sempre più in primo piano per l’eccellenze culinarie.

 

Potrebbe anche interessarti