Pranzo di Pasqua al San Carlo per i senzatetto

1

Ricotta salata, salame, pasta cacio e pepe, colomba e pastiera. Aspettando domenica il teatro San Carlo ha deciso di organizzare un pranzo speciale per tutti coloro che non avranno modo di festeggiare la Santa Pasqua. I dipendenti della Fondazione San Carlo e numerosi volontari della Caritas, guidati dal vice direttore Giancarlo Trani, hanno accolto nel foyer dello storico complesso artistico centinaia dei senza fissa dimora che vivono a Napoli.

“Abbiamo dato a tutti la possibilità di mangiare le classiche pietanze pasquali – ha detto Diana Pezza Borrelli, consigliera della Municipalità Chiaia e volontaria della Caritas di Santa Brigida – anche se siamo stati attenti a evitare di servire ai musulmani uno dei tanti prodotti a base di carne di maiale che si portano in tavola a Napoli nel periodo pasquale”.

Ai partecipanti è stata data anche la possibilità di portare via, in un sacchetto, una parte del cibo presente. Il pranzo pasquale è stato organizzato dalla sovrintendente del San Carlo, Rosanna Purchia.

Potrebbe anche interessarti