Video. Napoletani pagano rom per bruciare rifiuti e scarti industriali: i prezzi

rom

Luca Abete, in uno dei suoi ultimi servizi di denuncia, si è recato nei pressi di un campo rom napoletano, attorno al quale dimoravano rifiuti di ogni genere, carcasse di automobili e scarti edilizi. Gli agglomerati di rifiuti, di tipologie diverse e presenti intorno tutto l’area, non potevano appartenere esclusivamente alle persone che vivono in quel campo. Così Luca Abete ha indagato su cosa, realmente, si nasconde dietro.

Con telecamere nascoste, il gruppo del giornalista si è recato al campo, fingendo di voler smaltire dei rifiuti di cui non potevano disfarsi in altri modi. Si trattava, nello specifico, di pezzi di scarto di automobili: 20 paraurti e 50 pneumatici. Scatta immediatamente la trattativa con gli uomini rom che si occupano dello smaltimento illegale: questi ultimi garantiscono all’uomo di poter eliminare gli scarti, senza che nessuno venga a sapere a chi appartengono. Loro stessi si sarebbero occupati anche del trasporto. Il prezzo era di 350 euro per ogni viaggio.

L’uomo di Abete, fingendosi preoccupato di essere scoperto chiede agli uomini se avessero poi provveduto a bruciare i rifiuti, per essere sicuro della distruzione delle prove. Rispondono con un secco “si”. I rifiuti di scarto, illegalmente, sarebbero stati bruciati.

Un mercato illecito e macabro creato dalla collaborazione di piccoli imprenditori nostrani e alcuni rom del campo: napoletani senza scrupoli che, senza alcun interesse per la nostra terra, approfittano delle opere illecite di gente povera per ripulire il proprio business. Chissà se qualcuno, un giorno, potrà arrivare a ripulir loro le coscienze.

TRAFFICO ILLECITO di rifiuti NEI CAMPI ROM!TRAFFICO ILLECITO di rifiuti NEI CAMPI ROM!Le discariche adiacenti ai campi rom sono una vera e propria TERRA di NESSUNO dove italiani senza scrupoli pagano gli abitanti della baraccopoli per smaltire rifiuti speciali di ogni tipo!Abbiamo indagato e scoperto i meccanismi di questo SPORCO AFFARE che fa comodo a pochi e danneggia la salute di tante persone innocenti!>>>GUARDA il VIDEO<<<

Pubblicato da Luca Abete – official page su Mercoledì 30 marzo 2016

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più