Pozzuoli, in carcere si…sfila: le detenute diventano “modelle”

detenute-modelle001-99-433591-000024m_MGTHUMB-BIGDal carcere alla passerella e poi di nuovo alla vita. Succede nella casa circondariale femminile di Pozzuoli, dove è in procinto di partire la terza edizione di un’iniziativa molto particolare. Venticinque detenute, infatti, sfileranno con abiti di alta moda, abbattendo tutte le barriere sociali e pregiudizievoli che spesso la loro condizione comporta.

La kermesse (che si svolgerà il 5 maggio) sarà allietata anche da tanta musica, vista la presenza di Gigi Finizio che garantirà ai presenti un mini-concerto. L’evento, scrive Il Mattino, è organizzato dalla P&P Academy, in collaborazione con l’assessorato alle Politiche sociali, la commissione Pari opportunità del Comune di Pozzuoli e l’associazione Anteas – Una mano amica. Le detenute (che saranno accompagnate in passerella anche da sei modelle dell’Accademia della Moda di Anna Paparone) sfileranno con gli abiti della collezione 2016 del marchio Impero Couture di Luigi Auletta, degli stilisti Salvio’s e Veronica Guerra.

Ma nulla è lasciato all’improvvisazione. In queste settimane, infatti, numerose prove di bon ton sono state svolte nella casa penitenziaria e per l’occasione le detenute saranno pettinate da Bed Head Studios di Ciro Paciolla e truccate da Art Studio e Giusy Aleandro. Presenterà l’evento, insieme all’organizzatrice Anna Paparone, Gaetano Gautiero. Tra gli ospiti anche il cantante Felice Romano e il comico di Made in Sud, Pasquale Palma.

La sfilata ha finalità esclusivamente sociali, e darà modo alle detenute di sentirsi nuovamente libere, libere di essere donne, in pace con se stesse. Il corridoio della grande moda le accompagnerà simbolicamente verso una nuova vita.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più