Mignano Montelungo. Giovane operatore ecologico muore stritolato nel compattatore

compattatore

Una fine orribile quella del giovane operatore ecologico che oggi pomeriggio, intorno alle 17, è morto finendo nella pressa dell’autocompattatore su cui stava lavorando per la raccolta del cartone a Mignano Montelungo, nel casertano.

L’operaio è un giovane di 33 anni, Emilio Marotta, molto conosciuto in zona. I colleghi non vedendolo rientrare hanno dato l’allarme e si sono recati sul posto dell’incidente. Lì la tragica scoperta: hanno trovato gli indumenti e le scarpe all’imbocco del compattatore insieme a visibili tracce di sangue. Il giovane pare sia caduto dentro accidentalmente finendo per essere stritolato.

La dinamica dell’incidente è ancora da accertare. I resti della vittima sono stati estratti con grande difficoltà dagli ingranaggi dai soccorritori giunti subito sul posto.

Potrebbe anche interessarti