Castel Volturno, balena morta in spiaggia: chiuso il tratto per rischio infezioni

balenaSono ormai passati tre giorni da quando una balena di circa 5 metri di lunghezza si è arenata sulla riva di un lido di Ischitella, località di Castel Volturno, senza che nessuno sia ancora riuscito a portare la sua carcassa ingombrante e fetida lontano da curiosi e bagnanti, quasi incuranti della sua presenza.

Ci hanno provato alcuni addetti del medesimo comune in provincia di Napoli, ma ogni tentativo – come raccontato dal sindaco Dimitri Russo sull’edizione on line de Il Mattino – è stato sin qui vano: “Tra venerdì e sabato abbiamo provato a spostare la carcassa, ma la pala meccanica usata, seppur grande, continuava ad affondare nella sabbia non appena sollevava l’animale“.

La balena, così, ha continuato a far compagnia agli spiaggianti per il pomeriggio di venerdì (il mammifero è giunto sul bagnasciuga intorno alle ore 13:00) e per tutta la giornata di sabato. Solo ieri, infatti, il tratto di costa è stato chiuso al pubblico per motivi di sicurezza igienica, visti gli odori nauseabondi provenienti dal cadavere morto già dal suo approdo in riva al mare, essendo stato gravemente ferito dall’elica di un’imbarcazione.

Un nuovo tentativo per rimuovere il corpo esanime della balena sarà fatto domani – come ha tenuto a sottolineare ancora lo stesso primo cittadino di Castel Volturno: Preferiamo attendere la giornata di domani per far partire, intorno alle 15:00, le operazioni di rimozione. Interverranno i tecnici di un’azienda del posto che opera nel settore del movimento terra e demolizione di palazzi – prosegue Russo – e useranno un macchinario particolare. Sarà poi gettata anche della ghiaia per facilitare lo spostamento e verrà creato un percorso che dalla spiaggia conduca alla strada più vicina, che dista qualche centinaio di metri; per farlo dovremo abbattere delle staccionate e forse qualche albero”.

Potrebbe anche interessarti