DIRETTA. Terremoto di magnitudo 6.0 devasta il centro Italia: ci sono vittime

Terremoto

Tre forti scosse di terremoto di magnitudo 6.0 alle 3.36, 5.1 alle 4.32 e un’altra di 5.4 alle 4.33 hanno colpito il centro Italia, provocando morti e feriti. L’epicentro si è registrato nella città di Accumoli, in provincia di Rieti. Diversi i comuni completamente distrutti, come Amatrice. Completamente rasa al suolo la frazione di Pescara del Tronto e il comune di Amatrice.

Il bilancio parla di 63 morti accertati. Ma molte persone si trovano ancora sotto le macerie, ed il bilancio è destinato tragicamente a salire. Le scosse di assestamento sarebbero 100 per il momento, 39 delle quali maggiori a magnitudo 3.0. Nella vicina Amatrice si registrano i danni più gravi: “Il centro di Amatrice non esiste più, è crollato tutto – detto il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, appena arrivato ad Amatrice –  Purtroppo le vittime sono già sei, ma è presumibile che il numero sia provvisorio“, ha aggiunto. «È un dramma, ci sono dei morti». Così il sindaco di Amatrice, Sergio Pirozzi, parla del sisma che ha colpito il paese in provincia di Rieti. «Ci sono persone sotto le macerie, è un macello», ha aggiunto.

È “uno scenario apocalittico” quello che si sono trovati davanti i soccorritori.

I numeri della Protezione Civile: 800 840 840; sala operativa della Protezione Civile Lazio: 803 55510

13:50: nuova forte scossa di magnitudo 4.9 a Norcia (PG).

11:05: famiglia dispersa trovata morta sotto le macerie ad Accumoli: padre, madre, un bimbo di 9 anni e un altro di pochi mesi.

10:54: bimba di pochi mesi estratta morta dalle macerie ad Arquata (AP)

10:47: il Presidente della Regione Lazio Zingaretti: “E’ un momento drammatico. Stiamo cercando di salvare il salvabile grazie a volontari e cani“.

10:23: i volontari chiedono di lasciare libero il wi fi nelle zone colpite per favorire le comunicazioni, di evitare chiamate inutili per lasciar libere le linee e chiedono strumenti per scavare: motoseghe, guanti, pale picconi ecc. per cercare di salvare le vittime ancora vive intrappolate sotto le macerie.

10:16: il sindaco di Accumoli Petrucci: “Nessuna casa è agibile, la situazione è drammatica e il numero dei morti sta aumentando. Serve una tendopoli

9:58: Udienza del mercoledì del Papa in Piazza San Pietro: “Uniamoci nella preghiera per le vittime del sisma“.

9:48: il Presidente del Consiglio Matteo Renzi ha annullato tutti gli appuntamenti previsti per oggi compreso il suo viaggio a Parigi per incontrare il Presidente francese Hollande.

9:30: ci sono turisti ad Amatrice, il paese più colpito, in virtù del fatto che sabato prossimo si sarebbe svolta la sagra del paese.

9:15: si continua a scavare tra le macerie, flebili voci accendono la speranza di trovare in vita persone.

8:50: l’Avis Provinciale di Rieti fa appello affinché venga donato sangue. Sono accetti tutti i gruppi sanguigni. Dalle 8 alle 11 all’ospedale De Lillis di Rieti.

8:30:  Faccio un appello ai cittadini: non impegnare la zona della Salaria se non per motivi particolari e importanti perché lì passano i mezzi di soccorso alla popolazione“. Lo dice il capo della Protezione civile, Fabrizio Curcio.

Potrebbe anche interessarti