Napoli protagonista con “I bastardi di Pizzofalcone” su Rai 1. Ecco quando

i-bastardi-di-pizzofalconeDal 9 gennaio prossimo Napoli protagonista su Rai Uno della nuova fiction “I BASTARDI DI PIZZOFALCONE”, con la regia di Carlo Carlei. Nel cast Alessandro Gassmann nei panni dell’Ispettore Giuseppe Loiacono, Carolina Crescentini (la pm Laura Piras), Tosca D’Aquino (Ottavia), Massimiliano Gallo (Luigi Palma), Gianfelice Imparato (Pisanelli, che nei libri è un vecchio agente con l’ossessione per una serie di suicidi sospetti), Simona Tabasco (Alex Di Nardo, una delle nuove agenti), Antonio Folletto e Gennaro Silvestro. La fiction è tratta dai romanzi di Maurizio De Giovanni (Bastardi di Pizzofalcone, Buio e Gelo), l’autore dei libri è anche tra gli sceneggiatori della fiction insieme a Silvia Napolitano e Francesca Panzarella.

Nel cast anche Marika Costabile giovane attrice di Torre Del Greco che nella fiction interpreta “Chanel” una ragazza partenopea amante della musica neomelodica, vicina di casa e amica di Marinella, (interpretata da Alessia Lamoglia) figlia dell’Ispettore Giuseppe Loiacono interpretato da Alessandro Gassman. L’attrice torrese diplomata all’Accademia Artisti di Roma ha alle spalle una lunga gavetta fatta di studi e piccoli ruoli a teatro e in televisione, prendendo parte anche a fiction RAI come “UN POSTO AL SOLE” e frequentato stage con Fioretta Mari.

La trama della fiction è poliziesca, la serie è ambientata nella Napoli di oggi e precisamente in un piccolo commissariato del centro storico, alle prese con le conseguenze della scoperta che quattro agenti hanno venduto, trattenendo il ricavato, un carico di droga sequestrato, messi i quattro in galera, la questura vorrebbe chiudere la struttura, salvo poi ripensarci affiancando alle due unità non coinvolte nello scandalo della droga quattro poliziotti ritenuti di pessima fama. Tra questi spicca l’ispettore Giuseppe Lojacono interpretato da Gassmann, mandato via dalla Sicilia perché sospettato di aver passato informazioni alla mafia, e che considera Napoli una specie di galera. Questi quattro poliziotti alle prese con una colpa ‘pubblica’ ma anche con una privata diventeranno i Bastardi di Pizzofalcone, nome già attribuito ai 4 agenti finiti in galera. Il loro lavoro che dovrebbe essere per di più burocratico, ben presto i quattro agenti si troveranno ad affrontare indagini delicate, e messi insieme svilupperanno capacità e qualità che nemmeno loro stessi pensavano di possedere. I bastardi di Pizzofalcone, diretta da Carlo Carlei, è prodotta da Rai Fiction con la Clemart, produttori esecutivi Massimo Martino e Gabriella Buontempo.

Ci sono volute ben 20 settimane di riprese nella sola città di Napoli per realizzare la fiction. Al momento in onda è prevista in prima serata su Rai1 la prima serie, i ben informati non escludono una seconda stagione de I Bastardi di Pizzofalcone, considerato che sono già stati pubblicati il quarto capitolo letterario, intitolato “Cuccioli per i bastardi di Pizzofalcone” e il quinto intitolato “Pane per i Bastardi di Pizzofalcone”. Il set è stato allestito in pieno centro antico, tra piazza San Domenico Maggiore, via Nilo, San Gregorio Armeno e San Biagio dei Librai, con tappa anche a palazzo Marigliano. Iniziate il 26 novembre 2015, sono andate avanti fino a metà maggio 2016, tutte a Napoli, per un totale di 20 settimane.

Potrebbe anche interessarti