Occhio alla truffa. Finta bolletta Enel: ecco a cosa stare attenti

bolletta luce

Una nuova truffa via e-mail ha già colpito diversi utenti ignari: in pratica una società che all’apparenza si presenta con una mail richiamando il gruppo a tutti noto di Enel energia richiede tramite via telematica alcune informazioni strettamente personali agli utenti. A dirlo è la pagina Facebook Una vita da social.

La truffa si svolge in questo modo: l’utente riceve una finta bolletta e viene invitato dalla società a regolarizzare una morosità sulla fornitura scaricando un allegato o cliccando sui link presenti nella mail. L’ignaro consumatore convinto che sia davvero l’enel l’intermediario viene dirottato su pagine web in cui viene invitato ad inserire propri dati personali o a scaricare allegati i quali contengono un virus informatico che blocca il contenuto del pc.

Tutto ciò viene fatto con un unico scopo: chiedere poi un riscatto alla vittima dell’attacco per ottenere lo sblocco del pc e la decifratura dei dati.

Queste mail sono dei malware inviate da società che truffano le persone per via telematica. Il gruppo Enel ha già informato le autorità competenti e richiesto il loro intervento affinchè questi siti vengano chiusi definitivamente. Inoltre l’enel ricorda che le procedure aziendali non prevedono in alcun caso la richiesta di fornire o verificare dati bancari e/o codici personali attraverso link esterni.
La nota azienda d’energia raccomanda a chiunque riceva una e-mail sospetta di non cliccare e aprire i link presenti all’interno dei testi e di non scaricare ed aprire allegati. E’ possibile verificare l’autenticità della richiesta attraverso i consueti canali di contatto: 800 900 800 per Enel Servizio Elettrico e 800 900 860 per Enel Energia.

Potrebbe anche interessarti