Foto. Terremoto al Centro e al Sud Italia. Crolli e feriti, un morto di infarto

terremoto-marche-jpg-3L’Italia trema ancora. L’incubo torna proprio in alcuni dei paesi già colpiti dal terremoto ad agosto. Prima scossa, ieri, alle 19.10, di magnitudo 5.4, seconda scossa alle 21.18, la più forte, di 5.6, terza scossa alle 23.42, di magnitudo 4.6. In realtà ci sono state repliche per tutta la notte, fino all’alba di questa mattina.

L’epicentro nella Valnerina, nelle Marche, ma le scosse, soprattutto la più pesante, sono state avvertite in tutto il centro Italia: a Roma ci sono palazzi danneggiati, a Napoli la terra ha tremato distintamente.

Per ora non ci sono vittime, ma un uomo di 72 anni è morto di infarto, presumibilmente per lo choc dovuto al terremoto. Ci sono dei feriti con lesioni, ma per fortuna non sono gravi. Moltissime, si parla di migliaia, le persone da sfollare. Stanotte in tantissimi hanno preferito dormire nei centri di accoglienza allestiti per l’emergenza.

Le situazioni di maggiore difficoltà sono state riscontrate a Visso, Ussita, Castelsantangelo sul Nera, Muccia, Pieve Torina, San Ginesio, Camerino, Caldarola, in pratica tutti i comuni dell’area epicentrale. I crolli sono stati tanti e molti edifici sono inagibili. I vigili del fuoco sono al lavoro per capire chi potrà rientrare nella propria casa.

FOTO

terremoto-marche-jpg-2 terremoto-marche-jpg-4 terremoto-marche

Potrebbe anche interessarti